POLPETTINE IN UMIDO CON I PISELLI

edf

Le polpette (o polpettine) a chi è che non piacciono. A me ricordano molto le mie nonne che le cucinavano in svariati maniere. Nonna Clara le faceva col vitello e poi le friggeva, Nonna Clarice invece amava molto prepararle con il macinato di maiale e cuocerle in umido con i piselli e oggi vi voglio svelare questa ricetta di famiglia.
E’ proprio vero mi nutro di tradizione per far si che non sparisca o non venga dimenticata. Provatele anche voi sono ottime soprattutto in questo periodo estivo, magari servite con due crescentine (http://www.beniaminobaleotti.it/crescentine-fritte/) o con le piadine (http://www.beniaminobaleotti.it/piadina-taste-of-romagna/).

INGREDIENTI
Per le polpettine:
400 g MACINATO DI MAIALE
100 g MORTADELLA TRITATA
2 UOVA INTERE
2 FETTE DI PANE RAFFERMO
LATTE INTERO q. b.
PARMIGIANO REGGIANO GRATTUGIATO q. b.
SALE FINO E NOCE MOSCATA q. b.

Per la salsa:
300 g PISELLI FRESCHI O SURGELATI
700 ml PASSATA DI POMIDORO
1 CIPOLLA BIONDA
2 SPICCHI D’AGLIO
STRUTTO E OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA q. b.
SALE FINO E ZUCCHERO q. b.

PROCEDIMENTO
Prendete il pane raffermo e fatelo ammollare con del latte intero. Una volta pronto strizzate il pane dal latte in eccesso, sbriciolatelo ed unitelo al macinato di maiale. Incorporate la mortadella e amalgamate il tutto con due uova.
Insaporite col parmigiano e una grattata di noce moscata, aggiustate con del sale fino se occorresse.
In un tegame capiente mettete la cipolla e l’aglio tritati fini a resolare con olio e strutto. Aggiungete poi la passata e fatela rapprendere per una decina di minuti.
Prendete poi l’impasto delle polpettine, con le mani inumidificate create tante piccole palline della grandezza di una noce.
Aggiungete le polpettine al sugo, coprite con un coperchio e fate cuocere per ca 5 minuti. Aggiungete i piselli, aggiustate di sale e, se occorresse, unite un cucchiaino di zucchero per togliere l’acidità.
Fate cuocere ed addensare il sugo per almeno una trentina di minuti, se doveste vedere che il sugo si dovesse rapprendere troppo aggiungete un po’ di passata o un mescolo di acqua. il quantitativo di sugo varie in base alle vostre preferenze e ai vostri gusti.
Servite poi le polpette con con piadine o crescentine, o perché no anche con dei crostoni di pane tostato. Io ve le consiglio anche tiepide o fredde il giorno dopo.

Qualche consiglio in più…

Se vi dovesse avanzare del sugo con dei piselli potreste usarlo per condire delle tagliatelle, dei garganelli o dei strichetti e se ci fossero delle polpettine, ancora meglio, e con una manciata di parmigiano in più nel sugo farete un figurone.