Il rosolio

20140703_174111

Un ottimo dopo-pasto chiamato anche il LIQUORE DELLE DONNE, leggero, delicato e molto aromatico. A me piace molto. L’unica cosa che occorre è un roseto ben fornito in quanto per fare 300 g di petali ci vorrà una bella cesta di rose. Io vi consiglio di farlo con petali dai colori diversi, come vedrete dalle foto, se no optate per una rosa rossa o rosata.

20140703_173231

Ingredienti:

300 g PETALI DI ROSE

300 g ZUCCHERO

300 g ACQUA

300 ml ALCOOL

1/2 STECCA DI VANIGLIA

20140703_18193120140703_182233

Utilizzare rose del proprio giardino che non siano state trattate con anticrittogamici o pesticidi, insomma, che siano “biologiche”.Raccogliere le rose nel periodo di piena fioritura che, a seconda della stagione e del tipo di rosa, può andare da Maggio a inizio Luglio.

Staccare i petali e lavarli sotto l’acqua corrente, farli ben scolare ed asciugare (aiutatevi anche con un panno da cucina facendo attenzione a non rovinarli troppo).

Riponete uno strato di petali in un barattolo di vetro dalla bocca larga e capiente. Aggiungete una parte di zucchero (solo 150 gr) ed un pezzetto di vaniglia tagliato a metà. Proseguite a strati sino a che non consumate tutti gli ingredienti.

20140703_18332820140703_183900

Chiudete il vaso ed agitate il contenuto per far si che si sciolga bene lo zucchero. Aggiungete tutto l’alcool e scuotete nuovamente.Riponete il vaso in un luogo fresco e al buio, meglio dentro ad una credenza.Dopo 15 giorni aggiungete lo sciroppo di zucchero facendo bollire i 300 ml di acqua assieme ai restanti 150 gr di zucchero.Fate raffreddare ed unitelo alle rose e all’alcool.Mescolate di nuovo il tutto e fare riposare ancora per 10 giorni al buio.

Trascorsi gli ultimi 10 giorni scolate il tutto e travasate il liquore in una bottiglia capiente da conservare al buio.

Ottimo da servire dopo pasto come digestivo o anche per aromatizzare i dolci o il pan di spagna.

Il colore del rosolio può essere più o meno intenso a seconda della tipologie di rose che utilizzerete che siano rosse, rosa o arance.Consiglio, per chi lo volesse fare in primavera, di utilizzare anche i petali di rosa canina.

20140703_174138