Pollo all’uva

Oggi per voi appassionati di cucina un abbinamento forse inusuale, ma di grande effetto.

Per l’autunno, che per noi cuochi e chef ed appassionati di cucina significa UVA, CASTAGNE, FUGNHI, ZUCCA e chi più ne ha più ne metta, dedichiamo agli amanti del pollo e dell’uva questo piatto dal tono agrodolce dell’uva arricchito dai sapori dello smerino e della salvia.

Buono da gustare ma anche bello e di effetto per gli occhi. Approfittiamone di questi frutti di stagione perché tra un mesetto non ne troveremo più…

INGREDIENTI per 4 persone:

1,2 – 1,5 Kg POLLO GIOVANE

500 g UVA DA TAVOLA BIANCA gen. ITALIA (o se preferite anche NERA)

170 g PANCETTA ARROTOLATA

2 FOGLIE SALVIA

1 RAMETTO ROSMARINO

1 SPICCHIO D’AGLIO BELLO GROSSO

1 CUC. STRUTTO

1 FILO D’OLIO

1-2 BICCHIERI DI VINO BIANCO

q.b. SALE GROSSO

PROCEDIMENTO :

Dividere il pollo a pezzi seguendo le giunture,  ricavando ca 12 – 14 pezzi così suddivisi:

  • COSCIA E SOVRACOSCIA in 2 pezzi ciascuna
  • ALETTE n 2
  • PETTO suddiviso in 6 pezzi
  • CARCASSA divisa a metà

Pestare su di un tagliere una presa di sale grosso con la salvia, l’aglio e il rosmarino ridotto in aghetti. Avvolgere ogni singolo pezzo di petto con una fettina di pancetta. Cospargere il pollo con la salamoia e riporlo in una terrina a marinare per ca una mezzora, coprendolo con del cellophane.

In un tegame capiente riscaldare l’olio con un cucchiaio di strutto. Aggiungere il pollo e farlo rosolare bene, a fiamma viva, da entrambi i lati.

Abbassare la fiamma, aggiungere qualche chicco di sale grosso al pollo, coprire il tegame con un coperchio facendo cuocere il pollo per ca 40 – 45 minuti. Aggiungere di tanto in tanto mezzo bicchiere di vino bianco.

Lavare intanto l’uva bianca, dividerne 250 g a metà, la restante tenerla intera. Trascorsi i 40 minuti di cottura aggiungere l’uva sia intera che a spicchi, conservandone qualcuno per la guernitura del piatto.

Lasciar cuocere il tutto ancora una decina di minuti, tenendo sempre bagnato e morbido il pollo, aggiungendo qualora servisse qualche cucchiaio di brodo.

Una volta pronto servire il pollo su di un piatto da portata cdecorato con qualche acino d’uva bianco e rosso.

Qualche consiglio in più…

Si può anche utilizzare dell’uva rossa per cucinare il pollo, basta sostituire al vino bianco qualche bicchiere di vino rosso da tavola.

In alternativa del pollo si può utilizzare anche la faravona, la quale richiederebbe 15 minuti in più di cottura rispetto al pollo.