ROSETTE AL PROSCIUTTO COTTO

Sapete quanto sia amante delle paste al forno soprattutto in questi giorni di freddo, neve e pioggia.
Qui vi presento un classico della cucina bolognese, che molti di voi forse non conosceranno, sono le rosette, o rose/nidi, al prosciutto cotto che voi potrete anche arricchire con dei carciofi e farle ancora più delicate. Provatele per credere.

INGREDIENTI
Per la sfoglia:

300 g FARINA PER SFOGLIA
3 UOVA GRANDI

Per la farcia:
500 g RICOTTA DI PECORA
100 g MASCARPONE
300 g PROSCIUTTO COTTO
100 PARMIGIANO REGGIANO GRATTUGIATO
SALE FINO

Per la balsamella:
1l LATTE FRESCO INTERO
80 g FARINA
80 g BURRO

Per decorare le rose:
50 g PARMIGIANO
QUALCHE CIUFFETTO DI BURRO

Beniamino Baleotti, Il Re della Sfoglia

PROCEDIMENTO:
Preparate la sfoglia impastando assieme le uova alla farina. Coprite l’impasto con cellophane e farlo riposare per ca 30 min.
Stendete una sfoglia non troppo sottile, dividetela in losanghe larghe almeno 25/30 cm di larghezza. Sbollentate ogni losanga in acqua bollente salata, fatela poi freddare in una scodella con acqua fredda e fate asciugare su di un burazzo/strofinaccio pulito.
Mettere la ricotta in una terrina capiente assieme al mascarpone, aggiungete il parmigiano. Amalgamate ben bene con un cucchiaio ed insaporite con noce moscata e sale fino.
Sulle losanghe di sfoglia già cotte spalmate col cucchiaio un po’ di farcia, dividendola ben bene. Coprite con le fette di prosciutto cotto ed avvolgete a rotolo la vostra losanga per il senso della lunghezza.
Con un coltello tagliate delle rondelle larghe 5/6 cm e capovolgetele.
Prendete una teglia da forno dai bordi alti. Imburratela e posizionateci dentro le rose appena tagliate.
Fate scaldare il latte in un tegame con un po’ di sale grosso. A parte, in un pentolino, fate fondere il burro assieme alla farina e formate il Roux. Appena il latte bolle aggiungeteci il Roux e fate bollire per ca un minuto la vostra balsamella. Insaporite con noce moscata secondo i gusti.
Irrorate le rose con balsamella fino a farle ben coprire. Spolverate con parmigiano e con qualche ciuffetto di burro. Infornate a 170°C per ca 40 min. Servitele ben calde con la balsamella fumante.

Qualche consiglio in più…
Per chi volesse aromatizzare ancora di più questo piatto e farlo più fruttato potrebbe aggiungere alla balsamella, una volta cotta, anche una manciata generosa di maggiorana tritata fresca.
Per farle ancora più delicate aggiungete alla farcia dei carciofi trifolati, sentirete che bontà.