TORTA DI TAGLIATELLE O TORTA RICCIOLINA

Dovete sapere che questa ricetta l’ho ritrovata per caso nel libro della mia mamma che custodiva nel cassetto dei ricordi della famiglia. Uno di quei “vecchi” dolci che si fa fatica tutt’ora a trovare nelle botteghe di Bologna, il mondo cambia… Io ne ho trovate addirittura due versioni, gustatevi questa intanto che alla versione più ricca penserò tra qualche settimana.

Questa ricetta porta la firma di mia nonna Clarice. Ogni tanto ce la preparava per la merenda ed era ottima anche per il dopocena. A Bologna di solito viene preparata per le feste di Natale o Pasqua. Il profumo di mandorle riempie sempre la casa e poi quelle tagliatelle croccanti, una delizia. Questa torta, diversa da una crostata morbida, si conserva anche per più giorni, mettetela anche in frigorifero e, al momento del bisogno, la scaldate per qualche secondo nel fornetto.

Dovete sapere che la torta di tagliatelle della anche torta ricciolina sembra che sia nata per celebrare il matrimonio di Lucrezia Borgia che veniva spesso a Bologna e Ferrara. Di fatti le tagliatelle dovrebbero ricordare i suoi lunghi e biondi capelli fini.

INGREDIENTI
Per la frolla:
200 g FARINA
90 g BURRO
90 g ZUCCHERO
1 UOVO INTERO
LIMONE GRATTUGIATO
1 CUCH.INO DI LIEVITO PER DOLCI
SALE FINO

Per la sfoglia:
300 g FARINA DA SFOGLIA
3 UOVA GRANDI

Per la pasta di mandorle:
150 g MANDORLE TRITATE FINI
150 g ZUCCHERO
100 g BURRO
100 g FARINA
2 ALBUMI
1 BUSTINA DI VANILLINA

Per decorare:
ZUCCHERO A VELO
CIUFFETTI DI BURRO
1 BICCHIERE DI LIQUORE ALLA MANDORLA AMARA

PROCEDIMENTO
Fate la frolla mischiando assieme la farina con lo zucchero il sale, la dose di lievito e la scorza di limone grattugiata.
Lavorare la farina con il burro formando delle grosse briciole, aggiungete l’uovo ed impastate velocemente.
Tirate la frolla tra due fogli di carta forno e sistematela in una tortiera di 24/26 cm di diametro. Sistemate bene il bordo e tenetela da parte.
Fate la sfoglia impastando assieme la farina con le uova, tirate la sfoglia e fatela poi asciugare. Arrotolate la sfoglia su se stessa con un po’ di farina e ricavate tante taglioline o tagliatelle.
Preparate la farcia per la torta a base di pasta di mandorla mescolando le mandorle tritate fini con lo zucchero di semola e anche la vanillina. Aggiungete poi lo zucchero la farina, amalgamate con il burro e gli albumi ed ottenete un composto morbido e cremoso.
Mettete la pasta di mandorle nella tortiera dove avete sistemato la frolla, ricoprite la superficie con le tagliatelle disponendole a nido. Spolverate con dello zucchero a velo e qualche ciuffetto di burro.
Fate cuocere in forno a 170°C per 30/40 min
Appena la togliete dal forno cospargete la torta di tagliatelle con del liquore alla mandorla amara e date un’altra spolverata con dello zucchero a velo.
Servite freddo.

img_20161104_002628